ENRICO RAVA meets ALESSANDRO LANZONI TRIO

Giovedì 6 luglio – AUDITORIUM della Mole Vanvitelliana – ore 21,30

Anche per oggi è stata diramata dalla Protezione Civile l’allerta gialla che non ci consente di proporre il concerto all’aperto
quindi siamo costretti a spostarci dalla Corte all’Auditorium, sempre all’interno della Mole Vanvitelliana
Faremo di tutto per mantenere i posti numerati che avete acquistato.

Enrico Rava, flicorno; Alessandro Lanzoni, pianoforte;
Gabriele Evangelista, contrabbasso; Enrico Morello, batteria

Presentare Enrico Rava al pubblico del jazz appare, oggi, del tutto pleonastico. Nessun jazzista italiano, infatti, può godere di una fama e di una stima così elevate in tutto il mondo, e neppure di un simile trascorso artistico che l’ha portato a frequentare i massimi jazzisti di ogni luogo, e di qualsiasi stile che gli fornisse l’opportuno spunto creativo, dal tradizionale all’avanguardia, non tralasciando l’adorato Brasile. Enrico non poteva che essere un musicista jazz, perché jazzista lo è dentro di sé, dalla nascita. Ancona Jazz l’ha ospitato per la prima volta nel 1983 (Sperimentale, in quartetto con Franco D’Andrea, Furio Di Castri e Barry Altschul) e l’ultima nello splendido concerto con Tomasz Stanko nel 2017 alla Mole. In questi quarant’anni altre volte la sua tromba è stata figura di spicco nelle nostre rassegne, sempre in formazioni diverse, ma con un denominatore comune rivolto al lirismo e all’emozione, doti che Enrico possiede in quantità industriale. Un’altra sua caratteristica, che mai l’ha abbandonato, è quella di avere al suo fianco musicisti giovani che siano in grado di portare qualcosa di nuovo e fresco nel sound collettivo. E tanti ne ha lanciati e valorizzati nel panorama italiano (fra quelli, non possiamo dimenticare il nostro impareggiabile Augusto Mancinelli). Ecco, perciò, la vicinanza con Alessandro Lanzoni, il quale può comunque già vantare un passato stracolmo di concerti, dischi e riconoscimenti. Ma, d’altra parte, parliamo di un bambino prodigio: quando Ancona Jazz gli offrì il palcoscenico, nel 2008, aveva appena sedici anni! Leader di un proprio granitico trio, e disponibile anche in collaborazioni con altri, stranieri e no, Alessandro svela un pianismo che guarda alla tradizione con personali aperture a tutte le ultime tendenze, dalla qualità del tocco al senso dell’improvvisazione. Non secondarie appaiono, infine, le sue doti di compositore. Da qui il repertorio di stasera, basato su originali di suadente bellezza, e su standard legati all’eredità stilistica di Miles Davis, primo ispiratore di Enrico Rava, che ne ha saputo trarre forza vitale forse più di chiunque altro.

Ingresso: posto unico numerato euro 15,00 / ridotto euro 13,00 (giovani fino a 21 anni, adulti oltre 65, soci ARCI, soci COOP, soci FAI)
In abbonamento (4 serate alla Mole: intero 55,00 / ridotto 45,00) > link QUI
Al costo di biglietti e abbonamento va aggiunto il diritto di prevendita
Luogo alternativo in caso di pioggia: Auditorium della Mole Vanvitelliana

Prevendita biglietti c/o Casa Musicale, c.so Stamira 68, Ancona
Punti vendita del circuito Vivaticket
online: www.vivaticket.it
La sera del concerto la biglietteria alla Mole è aperta dalle ore 20,00

 

info@giancarlod5.sg-host.com
www.giancarlod5.sg-host.com
www.marchejazznetwork.it
T +39 347 694 1597
facebook: @anconajazz

Condividi sui social

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
event

Prossimi Eventi